“The Walking Dead 5”: anticipazioni sul Terminus e la sua gente, il destino degli altri personaggi, il nuovo Rick e molto altro!

Un grande cliffhanger e un elevato numero di domande senza risposta hanno terminato la quarta stagione di “The Walking Dead”, ma per sapere cosa aspettarsi dai nuovi episodi, ecco un’intervista esclusiva a Scott Gimple!

TV Line: I cittadini del Terminus sono in realtà dei cannibali?
[Ride] Ci sono tante storie e svariate possibilità per quei personaggi, questa possibilità non è del tutto da escludere, solo che non posso nemmeno confermarla al momento. Chi sono e cosa hanno in mente lo scopriremo molto presto nella quinta stagione.

TV Line: Carol e Tyreese potrebbero essere il piatto di carne che Mary ha servito a Rick?
[Ride]. È del tutto possibile. Ma non dovremo soffermarci su battute orribili, ma spettare e vedere, anche se vanno bene le speculazioni.

TV Line: Perché nessuna notizia circa la loro sorte?
Abbiamo sentito il bisogno di concentrarci maggiormente su Rick e le persone che hanno deciso di seguire quei binari, così che il pubblico potesse indovinare lasciando totalmente in aria il destino di Beth, Carol, Tyresse e Judith. Nella S5 penseremo anche a loro, potrebbero essere in uno degli altri vagoni oppure far già parte del barbecue o magari non se la stanno passando poi così male.

TV Line: Come si differenzia Terminus da Woodbury?
Woodbury era molto di più un ritorno alla civiltà, un luogo sicuro che un leader che custodiva i suoi segreti, dove le famiglia potevano restare e sopravvivere. Terminus non è così. Si tratta di un ambiente completamente diverso con persone strane che vivono in una maniera molto specifica, senza alcune rammarico per quella che era la loro vita in precedenza. Sono in realtà molto più pericolosi e spaventosi quando verranno meglio alla luce.

TV Line: Daryl ha sviluppato dei sentimenti fraterni per Beth?
Possibile. Daryl è molto protettivo ed ha formato dei legami forti con molti dei altri personaggi, Carol inclusa. E ora Beth. Se il prossimo anno andremo ad esplorare o no l’accrescersi di una relazioni romantica resta da vedere, proprio come resterà ambiguo il rapporto tra Daryl e Carol. Se mai Beth tornerà, avremo una risposta in merito.

TV Line: Nel finale ci è stato ricordato che Carl ha sparato ad un ragazzo che non rappresentava una minaccia. Questo rende Rick un ipocrita nei confronti di Carol che ha ucciso Karen e David che in minima parte ma erano pur sempre un’avvisaglia?
Con Carol la situazione era diversa, più ambigua, ma di certo questo un po’ rende Rick ipocrita. Tutti i suoi tentativi di dare il buon esempio e rispettive regole, vengono rotte in un istante dal figlio. Nel finale in breve ha proprio dimostrato che non esiste alcuna regola, nonostante abbiamo cercato per tutta la stagione di dimostrare a Carl che è giusto provare a mantenere la propria umanità.

TV Line: La scena con Carl sull’orlo di essere violentato è stata piuttosto dura soprattutto dopo aver visto anche la storyline di Lizzie.
Dura, davvero difficile come è sempre stata. All’inizio c’erano dei dubbi sulla crudeltà di quella scena, ma poi abbiamo voluto ricreare cosa sarebbe successo dopo la caduta della civiltà i certe situazioni. Non vogliamo spingerci neanche troppo lontano, camminiamo su una linea molto stretta, tra l’essere realistici e inesorabilmente oscuri e morbosi. Spero solo essere corretto e che il pubblico apprezzi questo genere di intrattenimento. Mi sento come se in questo episodio ci siamo spinti al limite, ma non lo abbiamo superato.

TV Line: Circa Rick e la sua azione forzata con Harry, possiamo prendere quel momento come una sorta di pace fatta tra Grimes e il mondo attuale?
Sì, lui deve rassegnarsi all’idea che per sopravvivere bisogna divenire una persona totalmente diversa. Sta accettando questo fatto, sul serio. Sa di dover essere quella persona, anche un leader su più fronti se necessario, ha questa nuova fiducia in se stesso che prima non aveva. In teoria, tale sentimenti lo porterà ad uscire da quella situazione nella quinta stagione.

TV Line: Cosa volevano dimostrare o trasmettere i flashback con Hershel?
L’evoluzione di Rick. Volevamo tornare indietro e mostrare quanto importante è stata l’influenza di Hershel per il personaggio e per chi continuerà ad essere. Sottolineare al punto in cui è arrivato, cosa ha perso e cosa lo aspetta andando avanti.

TV Line: Come mai non ci sono state morti importanti nella seconda parte della stagione?
Perché la cosa più sconvolgente che potevamo fare per i canoni del nostro spettacolo è proprio quella di non uccidere nessuno! Non vogliamo che il pubblico tiri sempre ad indovinare, le morti del nostro show devono avvenire e causare uno shock, dell’eccitazione, c’è sempre uno scopo dietro ad ogni storia ed ha volte si necessita della morte di qualcuno. Questo finale è stato lo stesso altrettanto buio, incisivo e sconvolgente per portare anche ai telespettatori un divario confronto alle precedenti stagioni.

TV Line: Infine, cosa significava il titolo del Finale “A”?
Si riferisce a Train Car A. Sono stati rinchiusi lì.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...