“Under The Dome” post-finale: il boss sulla fine soddisfacente, i piani per l’ipotetica 4° stagione

La nuova regola stabilita nel settore del piccolo schermo?
Una serie TV non viene (veramente) cancellata fino a quando un’altra rete o un servizio streaming non rinuncia definitivamente.

Tuttavia, questo non vale proprio per tutti, infatti dopo aver appreso la notizia che Under The Dome non sarebbe tornato per la quarta stagione su CBS, il produttore esecutivo Neal Baer non aveva alcun desiderio di far acquistare la serie altrove. “Sono molto contento di questo finale. Mi sento molto soddisfatto. Abbiamo fatto ciò in modo che potesse esserci un’altra [stagione]… ma non era necessario”.

Come promesso, il finale di Under The Dome ha visto la cupola scendere anche se non era esattamente un momento celebrativo per i residenti. Sam e Junior sono entrambi stati uccisi (il secondo per mano del padre). Dopo un anno dalla scomparsa della cupola, Dawn riappare con un altro misterioso e pericoloso uovo. Ma se siete fan di Barbie e Julia, allora sarete contenti, loro sono fidanzati!

Ecco un’intervista a Baer sull’ultima ora di Dome, il coinvolgimento di Stephen King con lo show e l’unica possibile trama per la quarta stagione.

TVLine | Inizialmente ha detto che la terza stagione avrebbe risposto a tutte le domande circa la cupola. Si è avvicinato a questo episodio come se fosse stato l’ultimo?
Sì e no, nel senso che noi non sapevamo se ci sarebbe stata la quarta stagione. Volevamo una conclusione soddisfacente che facesse sentire il pubblico come se avesse raggiunto la fine di questo cammino. In un certo senso, abbiamo fornito una fine che termina davvero lo show. Barbie e Julia sono insieme, si vogliono sposare. Big Jim è un membro del Congresso. Junior – che era così turbato alla fine – è morto. Sam, pieno di sensi di colpa è morto. C’è speranza per Joe perché sappiamo che Norrie è inarrestabile e lo salverà. Sì, c’è un uovo che rimane e Dawn lo ha visto, ma possiamo star certi che il nostro team formato da Barbie, Julia e Big Jim assieme a Norrie giungerà in soccorso ancora una volta. Abbiamo questa fine soddisfacente con tutti i nostri personaggi.

TVLine | Nella stanza degli scrittori ci sono state altre idee che magari coinvolgevano cliffhanger più grandi o differenti scenari in cui Junior non moriva?
No. Quando ne abbiamo parlato con la rete, volevamo che fosse soddisfacente, queste erano le idee proposte al network e sono state apprezzato. Abbiamo giocato con la cupola, sapete? Ogni genere di problema o catastrofe l’ha colpita. Cos’altro c’era da fare? Abbiamo dato delle risposte quest’anno. La prima stagione era il come affrontare tutto ciò, la seconda era sul se la cupola era buona o cattiva e la fede contro la scienza. Nella fase iniziale della terza stagione abbiamo lasciato alcuni indizi che erano la risposta circa come la cupola era scesa. C’è stata una grande pianificazione, guardando indietro la stagione si vede come tutto è venuto assieme.

TVLine | Come sarebbe stata l’eventuale quarta stagione?
Loro si sarebbero diretti da un’altra parte e la cupola sarebbe scesa in un altro luogo. [Ride] Ma poi sarebbe stato come “adesso cosa?” Avremmo dovuto fare la medesima cosa? Sarebbe stata una vera sfida. Sono andato in questa incredibilmente interessante avventura che è stata una parabola per la sostenibilità del nostro mondo e ora, sta a noi vivere la vita reale e fare qualcosa in merito.

TVLine | Lo spettacolo inizialmente è stato tratto dall’omonimo romanzo di Stephen King e l’autore ha scritto la premiere della 2° stagione. Quanto impegno c’è stato da parte sua in questo finale di stagione?
Lui è sempre stato una meravigliosa voce di riflessione, parlando con noi ogni volta che avevamo delle domande. Stephen è sempre stato di supporto con i fan dicendo “non si tratta di un’interpretazione del libro, ma ha molti elementi dal libro”. È sempre stato una vera e propria forza di appoggio.

TVLine | Con tre stagioni portate a termine, ci sono state delle storie che non ha avuto il tempo di esplorare?
L’unica cosa che avrei voluto fare è riportare tutti nel forma avatar – Angie, Linda, Dodee, il Reverendo Coggins. Il mio altro desiderio – ma era difficile da realizzare in TV, perché c’erano così tanti personaggi diversi – era riportare la madre di Norrie, Alice, come fatto nella seconda stagione dove abbiamo rivisto Dodee o Angie. Mi sarebbe piaciuto avere un’intera scena di avatar dove apparivano tutti semplicemente inquietavano Big Jim. [Ride] Sarebbe stato il mio sogno.

4 pensieri su ““Under The Dome” post-finale: il boss sulla fine soddisfacente, i piani per l’ipotetica 4° stagione

  1. questo e’ il brutto delle serie tv, uno le segue si affeziona alla storia e poi stop nn ci sono ascolti le cancelliamo.. fatele uscire in dvd almeno recuperate qualcosa e nn deludete i fan.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...