“Chasing Life”: cosa sarebbe successo nella terza stagione?

A distanza di due settimane dalla cancellazione di Chasing Life, il produttore esecutivo Patrick Sean Smith conferma che non vi sono più chance per la serie; “speravamo di poter concludere in un film di due ore o in un paio di episodio – ma il network ha deciso di no. Per quanto riguarda il tentativo di vendere altrove, non credo che avrebbe avuto molto senso. Ma cosa sarebbe successo in caso di terza stagione? L’EP lo rivela nella seguente intervista!

TVLine | Pensava ad un qualche salto temporale?
Non sarebbe stato enorme. Sapevamo che qualcuno avrebbe viaggiato in Italia per far ragionare April e sarebbe stata Sara ad avere l’impatto maggiore. Ma avevamo anche immaginato di un sogno con Leo che la ispirava a combattere e tornare in battaglia. In entrambi i casi sarebbe tornata a Boston e si sarebbe sottoposta al trapianto e poi un salto temporale per vedere cosa sarebbe successo.

TVLine | Così sarebbe sopravvissuta? Nel format originale lei batte il cancro ma poi viene investita da un autobus o qualcosa del genere.
[Ride] Sì, era un incidente d’auto o qualcosa del genere. Non sia mai stati obbligati ad esso, abbiamo fatto la nostra versione. Non so se con i miei partner saremmo stati sulla stessa pagina per come la serie si sarebbe dovuta concludere, ma non credo che sarebbe andata così. Non credo che sapessimo se lei viveva o moriva, ma tutti dobbiamo morire, che sia tra uno o tra 50 anni. Volevamo che la serie invogliasse a vivere in quel modo.

TVLine | Lei non ha sempre dato agli spettatori ciò che volevano, ma del resto la vita non è così.
Assolutamente. Credo sia stato triste per alcune persone – forse avremmo dovuto avere Lady Gaga nel nostro show con un’immensa orgia sanguinosa [riferimento a AHS: Hotel] al fine di portare più spettatori– ma io non cambierei nulla. Sono orgoglioso di aver fatto parte di questo qualcosa che ha parlato con le persone che volevano le loro storie raccontate con una voce onesta.

TVLine | April e Dominic sarebbero finiti insieme?
Con la terza stagione avremmo esplorato più complessità nel loro rapporto. Alla fine della giornata, loro sarebbero rimasti molto vicini, ma più come amici. Questo ci suonava più interessante del guidarli verso il tramonto che non sembrava realistico. Sarebbee comunque un incredibile profonda relazione che non deve esser circa lo stare insieme alla fine. Lui sarebbe stato sempre lì per lei.

TVLine | Inoltre, il libro di April sarebbe uscito, giusto?
Sì, questo dopo il salto temporale del trapianto, sarebbe arrivata a vedere il libro pubblicato e sugli scaffali – ed il bene e il male giunti con esso.

TVLine | Ed invece circa Beth?
Personalmente ero entusiasta per la sua storia. Sapevamo che avrebbe avuto il bambino e avrebbe finito per darlo in adozione. Io e mio marito abbiamo adottato un meraviglioso bambini di due anni e mezzo e l’esperienza più incredibile l’ho avuta con la madre maturale. Ho imparato un sacco di cose che davvero non avevo visto in televisione. Quel viaggio per Beth sembrava interessante; April l’avrebbe sostenuta come il suo corpo stava cambiando come la sua amica c’è sempre stata per lei. Ma alla fine avrebbe trovato una coppia degna e affidato loro il bambino. [Un’adozione aperta precisa l’EP sempre sulla base della sua esperienza nella vita reale].

TVLine | Passando a Brenna, che fine avrebbe fatto il suo rapporto con Finn? E con Greer?
Lei si sarebbe ritrovata in questo triangolo e le cose con Finn e il trapianto erano più complicate confronto allo scegliere Greer rispetto ad un ragazzo che poteva o no morire. Lei e Finn erano una sorta di coppia interrotta a causa della sua malattia e questo sarebbe aumentato col ritorno di Greer.

TVLine | Come sarebbe cambiata la dinamica tra Brenna e Finn?
Credo che avrebbero legato ancora di più. […] Nelle nostre ricerche abbiamo appreso che alcune caratteristiche fisiche cambiano per via del trapianto. Una parte di lei sarebbe rimasta sempre con lui e viceversa.

TVLine | Cosa circa George?
Nella mia mente, [la situazione legale] lo avrebbe tenuto di più nella serie. Sarebbe rimasto coinvolto con le indagini, ma in ultima analisi sarebbe stato esonerato da qualsiasi tipo di procedimento penale. Avrebbe perso la sua licenza, il suo lavoro a San Francisco – che quindi lo riportava a Boston – ci sarebbe piaciuto vederlo affrontare una crisi d’identità.

TVLine | E sarebbe tornato con Sara?
Assolutamente, credo ne abbiamo accennato nel finale. Ci sarebbe piaciuto riavviare il loro rapporto per continuare su un percorso con meno ostacoli.

TVLine | Cosa dire di Natalie?
Credo che l’avremmo vista felice alla fine. Abbiamo parlato di vederla partire per poi tornare ed essere in un meraviglioso rapporto. Sono contento di aver chiuso il suo arco prima del termine della serie. Ero orgoglioso del suo viaggio.

TVLine | Ultima domanda: rimpianti per aver ucciso Leo?
Assolutamente no. Io non cambierei ciò nemmeno per un secondo. Ci ha dato un luogo più profondo per April. Potrebbe non essere stato ciò che tutti volevano, ma questa è la vita reale.

2 pensieri su ““Chasing Life”: cosa sarebbe successo nella terza stagione?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...