“Shadowhunters”: l’EP sui piani per la prima stagione e non solo

I fan delle tante coppie di The Mortal Instrument resteranno molto soddisfatti di Shadowhunters, l’adattamento per il piccolo schermo di ABC Family/Freeform della collana di Cassandra Clare al debutto oltreoceano il prossimo Martedì.

Perfino gli ‘shippers’ più intransigenti non resteranno delusi” ha affermato il produttore esecutivo Ed Decter al Television Critics Association winter press tour di Pasadena.

In termini di tutto quello che i fan possono desiderare, “mi piace che ci sia almeno un elemento di ciò nella prima stagione” commenta Dominic Sherwood che interpreta il Shadowhunter Jace Wayland. “Se questo accade nella sua totalità, se vi è un accenno, o va e viene in alcuni casi, è tutto lì in qualche modo o forma. Se vi daremo tutto o meno nella prima stagione, dovrete guardare”.

La serie ha un vastissimo materiale di partenza, ma la prima stagione è “generalmente il primo libro”, City Of Bones spiega Decter. “Alcune delle cose che abbiamo nella storia provengono dal sesto libro mentre The Brane Chronicles occasionalmente offrirà delle “soluzioni alle cose che volevamo chiarire della storia”.

Per quanto riguarda le stagioni successive, non saranno uno a uno con i libri perché il cast, il budget che abbiamo… Tutti questi differenti fattori ci dicono dove possiamo dirigerci con la storia spiega Decter.

Uno degli elementi dei romanzi che – per adesso – non sarà presente nella serie è Idris, la capitale degli Shadowhunter, l’abbiamo lasciata per la seconda stagione, se saremo così fortunati” continua l’EP.

Ma portare la storia sul piccolo schermo ha avuto i suoi vantaggi, mentre i romanzi hanno raccontato la storia dal punto di vista di Clary, la serie ha “espanso tale mondo” rivelando la realtà degli altri personaggi durante i grandi eventi. “Non si può raccontare una saga dal punto di vista di una sola persona” commenta Decter.

Shadowhunters sarà anche più “oscura” e “sexy” rispetto agli altri dramma della rete, secondo l’EP. “Ci sono alcuni contenuti spinti” e dato l’imminente cambio del nome della rete, “[i dirigenti] hanno detto, ‘andiamo!’”.    [TVLine]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...