“Shadowhunters 2”: l’EP parla dell’ultimo colpo di scena e degli effetti che avrà su Clary

Dopo soli quattro episodi della seconda stagione di Shadowhunters, la serie ha inserito un importante colpo di scena non presente nei libri di Cassandra Clare.

Jocelyn non muore [in Mortal Instruments]” riconosce lo showrunner Todd Slavkin con TVLine. “Quando ci è venuta questa idea, la prima cosa che abbiamo fatto è stata chiamare Cassie Clare, perché sapevamo che stavamo per fare confusione con l’originale in modo importante”.

Non solo Clare ha approvato tale svolta, ma Slavkin dice che lei “ha pensato fosse un bel modo per perseguire il viaggio di Clare come eroina”.

“Al fine di diventare un eroe, loro hanno bisogno di superare le avversità, e la morte dei loro genitori è parte del diventare un adulto” spiega lui. “E abbiamo sentito che questa era una cosa veramente potente che poteva spingere il suo personaggio attraverso la 2A in un modo veramente convincente”.

Circa quello che verrà in seguito, Slavkin anticipa che possiamo aspettarci un potente, emotivo viaggio per Clary. Con lei in grado di crearsi le proprie rune, abbiamo ritenuto questa un’idea interessante al fine di raccontare quella storia. Volevamo che [la morte della madre] fosse una ragione, o almeno qualcosa con cui Clary potesse lottare. Non è stato un qualcosa che abbiamo deciso alla leggera”.

Annunci

One thought on ““Shadowhunters 2”: l’EP parla dell’ultimo colpo di scena e degli effetti che avrà su Clary

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...