“Shadowhunters 3A” post finale: gli EP spiegano la “morte” di [spoiler] e anticipano cosa aspettarsi nella 3B

Il finale di metà stagione di Shadowhunters ha riservato tanti colpi di scena per i fan della serie, ma prima di capire cosa accadrà dopo ricapitoliamo…

[Contiene SPOILER] Clary ha evitato la sua esecuzione accettando di far resuscitare Valentine ma le cose sono andate fuori controllo e lei ha ucciso suo padre… di nuovo. La famiglia di Simon ha appreso la verità sulla sua natura di Vampiro (e lui ha fatto credere a sua madre di essere morto) mentre al quartier generale di Lilith, Clary e Simon si sono uniti per impedire che Jonathan tornasse in vita (ma non ci sono riusciti) e il tutto si è concluso con un’esplosione che non ha lasciato tracce di Lilith, Clary o suo fratello. Jace – che adesso è libero dal legame con Lilith grazie a Magnus che ha negoziato la sua magia con suo padre – è arrivato sulla scena giusto in tempo perché Simon (il quale crede essere stato il suo marchio ad aver causato tutto) gli dice di aver ucciso Clary.

Prima di iniziare a temere per il destino della Shadowhunter, il produttore esecutivo Todd Slavkin conferma che Kat McNamara torna nella serie. Senza anticipare troppo, il fatto che la mano di Jonathan l’ha afferrata da quella bara significa qualcosa andando avanti. Lei non era da sola quando la stanze è esplosa. E Lilith ha fatto così tanto per riportare Jonathan; il braccio dimostra che ha funzionato – e che lui è vivo”.

Per quanto riguarda i destini di Lilith e Jonathan, Slavkin ricorda che “non puoi mai uccidere un demone superiore, puoi solo esiliarli a Edom, quindi Lilith non è morta. Infatti, la rivedrete di nuovo. Ma la poverina è bloccata a Edom, e non è molto contenta di questa cosa”.

Ed anche se questo non suona come una sorpresa specialmente per coloro che conoscono i libri… “Siamo molto entusiasti [del ritorno di Jonathan]” aggiunge Slavkin. “Ed è il vero Jonathan con il vero DNA con cui è nato. Non sarà com’era nella 2B e vedremo quella dinamica”.

Il ritorno di Valentine | “Abbiamo sempre amato Alan Van Sprang come attore e dal momento che facciamo una serie soprannaturale, solo perché un personaggio muore non significa che non rivedremo mai più l’attore” dice Slavkin. “Nei libri Clary disegna una runa per riportare in vita i morti, quindi è scattato qualcosa e abbiamo combinato queste due idee riportando il padre che lei ha ucciso per ottenere queste vitali informazioni”.

Ma rivedremo Valentine in futuro? “Credo che ci sia sempre questa possibilità” nota l’altro EP Darren Swimmer. “Il suo corpo è ora incenerito quindi Clary non potrebbe usare lo stesso metodo. Non abbiamo alcun piano specifico per farlo tornare, ma ehi, questo è Shadowhunters”.

Simon e… Izzy | La Shadowhunter era lì per Simon nel momento del bisogno, Maya no. Questo li farà avvicinare? “Forse. Ci sono sicuramente molte persone entusiaste di vedere dove potrebbero essere diretti questi due” risponde Swimmer. Oserei dire che questa è la stagione di ‘Sizzy’. Nella 3B, esploriamo la loro relazione in un modo in cui non abbiamo ancora fatto. I fan di ‘Sizzy’ di tutto il mondo si uniranno e saranno davvero contenti. Di nuovo, si tratta di essere pazienti e del lento bruciare, ma si infiamma di più. Il loro rapporto è così speciale. Il modo in cui lui è crollato tra le sua braccia ci ha spezzato il cuore. Era la sua grande interpretazione, ma era anche la loro chimica”.

La scelta di Simon | Swimmer ricorda che Simon aveva già tentato di far dimenticare a sua madre che lui è un Vampiro e “non ha funzionato. Sapeva di dover tagliare i ponti perché altrimenti sarebbero giunti alla medesima situazione. C’è inoltre un briciolo di verità lì perché tecnicamente lui è già morto”. Non solo, “doveva esser fatto per l’incolumità e la sanità mentale [di sua madre]. Non c’era altra via d’uscita. Sapevamo che la 3A lo avrebbe portato a scoprire che non può essere normale se appartiene al Mondo Invisibile”.

Asmodeus | Rivedremo il padre di Magnus nella 3B, “non sarà prenderà parte a tutti gli episodi ma farà delle apparizioni nei momenti chiave rivela Swimmer. C’è un’altra parte della storia di Magnus “che non abbiamo ancora esplorato. Vi abbiamo accennato nel finale… Ma lui resta suo padre quindi c’è questo amore tra di loro. Pur essendoci repulsione, rabbia e tutte queste cose irrisolte, quell’affetto non svanisce. Solo perché sei un Principe dell’Inferno non significa che non puoi amare tuo figlio” aggiunge Slavkin.

Luke | Adesso che i suoi superiori cominciano a metterlo in dubbio, i suoi giorni come poliziotto sono contati? “Luke avrà alcuni problemi a tal merito nella 3B. Si trova davvero sotto inchiesta. Al NYPD non sono stupidi. Non vogliamo rivelare troppo ma quello che affronterà il nostro lupo mannaro alfa sarà un viaggio incredibile. Una vera metamorfosi. Lui ha toccato il fondo e si rifiuta di credere che Clary sia davvero morta. Sarà in qualche modo ossessionato da questa cosa” dice Slavkin.

Maya | Al suo ritorno, “vedremo la politiche del branco” anticipa Slavkin. “Lei sarà costretta a farsi avanti in un modo che non aveva mai pensato fosse possibile per lei. Ha sempre scelto di scappare quando le cose si fanno difficili”.

Uniti da dolore | La “morte” di Clary avvicinerà “personaggi che normalmente non vediamo affrontare il loro dolore” dice Swimmer. “Credo che Jace e Simon probabilmente lo sentano di più in quel momento, ma Clary significava molto per tante persone. Immaginate, Luke, Alec e Izzy saranno tutti sconvolti nel profondo”.   [TVLine]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...