“Perry Mason”: John Lithgow si è unito al cast

La serie Perry Mason targata HBO ha pescato un altro grande nome trionfatore agli Emmy: John Lothgow ha firmato per recitare nella serie limitata ambientata nel 1932 a Los Angeles.

Matthew Rhys interpreterà il famoso avvocato della difesa creato da Erle Stanley Gardner quando egli era ancora un investigatore privato al quale viene affidato il caso del decennio: “la sua incessante ricerca della verità rivela una città fratturata e forse una strada per redimersi”.

Lithgow si calerà nei panni di Elias Birchard “E.B.” Jonathan, un avvocato personale (e datore di lavoro semi-regolare di Mason) che è a un punto basso della sua carriera. Mentore e figura paterna di Mason, a E.B. viene consegnato il genere di caso che non vede da anni: un’indagine parallela di alto profilo con il Dipartimento di polizia di Los Angeles che coinvolge il rapimento di un minore.

Recentemente l’attore ha recitato in Trial & Error e The Crown che gli è valsa una vittoria agli Emmy e una nomination ai Golden Globe per il ruolo di Winston Churchill.    [TVLine]

Annunci

“Legion 3”: il Professor X debutta nel trailer

Se finora consideravate le prime due stagioni di Legion psichedeliche, beh, date un’occhiata a cosa c’è in serbo negli episodi finali.

FX ha rilasciato il trailer per la terza e ultima stagione del suo dramma a firma Marvel che oltreoceano debutterà Lunedì 24 Giugno e basandoci su questa anteprima, le cose si faranno anche più bizzarre quando David dopo essere scappato riemergerà come leader di un culto (con tanto di tunica) ed aiuterà un gruppo di strani discepoli ad “aprire le loro menti”, nel suo mondo. Una di loro è la mutante Switch (interpretata dalla new entry Lauren Tsai) che potrebbe essere la viaggiatrice nel tempo che David cercava.     Legion Stg.1 (Box 3 Br)

Altrove, Syd cerca di rintracciare David per ucciderlo, Lenny continua a provocare il caos vestita come il Cappellaio Matto di Alice nel Paese delle Meraviglie. Ma più importante ancora, c’è un breve sguardo al Professor X (Harry Lloyd) come egli indossa una delle prime versione del suo famoso elmetto. Buona visione!   [TVLine]

Rating di Lunedì 6 Maggio

Man With A Plan ha concluso la sua terza stagione con 4,8 milioni di telespettatori totali e un rating di 0.7 peggiorandosi rispetto lunedì scorso e segnando dei minimi. Sempre su CBS, The Code (4,1 milioni/0.5) e Bull (6,2 milioni/0.6) si sono mantenuti stabili anche se il secondo ha segnato un basso nel pubblico. Nelle altre reti…

Fox | The Resident (5 milioni/0.8) è sceso col finale della seconda stagione mentre 9-1-1 (5,8 milioni/1.1) è rimasto stabile.

NBC | The Voice (7,2 milioni/1.1) ha perso un decimo mentre The Enemy Within (3,8 milioni/0.6) si è mantenuto costante per la quinta settimana di fila.

The CW | DC’s Legends Of Tomorrow (980mila/0.3) e Arrow (643mila/0.2) erano entrambi costanti.

ABC | Dopo uno speciale di The Bachelorette (2,9 milioni/0.6), The Fix (2,2 milioni/0.4) ha toccato un nuovo minimo nel pubblico.    [TVLine]

“Shadowhunters”: cosa sarebbe successo nella quarta stagione?

Cosa sarebbe successo agli Shadowhunters & Co. se… la rete Freeform non avesse cancellato la serie dopo tre stagioni concedendo un finale esteso che essenzialmente ha riassunto quella che sarebbe stata la trama della quarta stagione. Ma cosa sarebbe successo con molto più tempo a disposizione?

Gli showrunner Todd Slavkin e Darren Swimmer lo rivelano qui di seguito… [Contiene SPOILER]
Regina dell’aria e delle tenebre. Dark artifices. Shadowhunters. Ediz. speciale

Inferno dolce Inferno | Magnus avrebbe comunque fatto la proposta di matrimonio a Alec e sarebbe partito per Edom al termine della terza stagione, ma la missione per salvarlo sarebbe stata considerevolmente più lunga. “Dirigersi di tutti quanti a Edom per salvare Magnus avrebbe richiesto alcuni episodi nella quarta stagione” rivela Swimmer.

Il ritorno di Luke | “Lui sarebbe tornato all’Istituto nella quarta stagione e ciò avrebbe portato un’enorme sconvolgimento” dice Slavkin. “Sarebbe stato grandioso, lui avrebbe interagito con tutti e avrebbe avuto un ruolo più grande. Era prevista una bella trama per Luke e il suo ritorno a essere uno Shadowunter”.

Lunga vita alla regina… | Se ci fosse stata una quarta stagione la Seelie Queen non sarebbe stata uccisa così in fretta. “Nei libri, lei ha questa lunga relazione con Jonathan – questa sorta di rapporto perverso e sessuale” spiega Slavkin. “Per questo lei era più grande di età questa stagione, perché sapevamo dove volevamo andare. Questa trama si sarebbe estesa per metà della quarta stagione; nei primi dieci episodi”. Continua a leggere

“Sunnyside”, “Bluff City Law”: NBC ha ordinato le serie con Jimmy Smits e Kal Penn

La rete NBC comincia a plasmare la stagione televisiva 2019/20: il network ha ordinato il dramma legale con Jimmy Smits, Bluff City Law e la comedy sull’immigrazione con Kal Penn, Sunnyside.

Bluff City Law vede Smits nei panni del rinomato avvocato di Memphis, Elijah Strait, il quale chiede a sua figlia Sydney (Caitlin McGee) di tornare a casa e lavorare presso il suo studio dopo la morte della madre filantropa. Loro non si parlano da anni, ma “lei accetta, perché nonostante la sua persistente sfiducia e risentimento, sa che lavorare al fianco del padre è la sua unica speranza per cambiare il mondo… se riusciranno mai ad andare d’accordo” rivela la sinossi ufficiale. Dean Georgaris (The Brave) sarà sceneggiatore e produttore esecutivo.

Sunnyside invece vede Penn nel ruolo dell’ex consigliere comunale di New York, Garrett Modi, egli smarrisce la sua strada e viene arrestato per ubriachezza molesta. In seguito, “viene assunto da un gruppo eterogeneo di ottimisti che sognano di diventare cittadini americani e credono che Garrett possa aiutarli – questo gli fornisce un nuovo scopo e la possibilità di redimersi, a patto che si ricordi le sue origini” si legge nella sinossi ufficiale. Penn è anche co-creatore della commedia con Matt Murray (The Good Place, Brooklyn Nine-Nine) nonché produttore esecutivo.    [TVLine] Continua a leggere