“Jack Ryan”: data e trailer esteso della seconda stagione

La nuova avventura di Jack Ryan comincerà in meno di due mesi… la seconda stagione della serie d’azione targata Amazon Prime sarà rilasciata Venerdì 1° Novembre.

Nei prossimi episodi, “dopo aver rintracciato un potenziale e sospetto carico di armi illegali nella giungla del Venezuela, l’agente della CIA Jack Ryan si dirige in Sud America per indagare” si legge nella sinossi.

Come l’indagine di Jack minaccia di svelare una lungimirante cospirazione, il Presidente del Venezuela lancia un contrattacco che colpisce Jack nel vivo, portando lui e i suoi colleghi su una missione globale che spazia tra gli Stati Uniti, il Regno Unito, la Russia e il Venezuela per svelare il nefasto piano del Presidente e portare stabilità in un paese sull’orlo del caos”. Buona visione!   [TVLine]

Annunci

“The Boys 2”: Goran Visnjic e Claudia Doumit hanno ottenuto dei ruoli ricorrenti

The Boys ha organizzato una reunion di Timeless: Goran Visnjic e Claudia Doumit (rispettivamente Garcia Flynn e Jiya,) appariranno in più episodi della seconda stagione del dramma targato Amazon adattamenti dei fumetti.

Visnjic interpreterà Alistair Adana, il leader carismatico e tenebroso di una misteriosa chiesa. Doumit, invece si calerà nei panni della ragazza prodigio e deputata Victoria Neuman. Malcolm Barrett (Rufus) è altresì confermato per la seconda stagione nei panni di Seth Green (quindi dita incrociate per una scena Rufus/Jiya!).

I nuovi episodi – attesi nel 2020 – saranno caratterizzati dall’introduzione di Aya Cash (You’re the Worst) come la supereroina Stormfront.    [TVLine]

“13 Reasons Why”: Gary Sinise reciterà nell’ultima stagione

Il veterano del piccolo schermo, Gary Sinise darà una mano per facilitare il processo di guarigione durante la quarta e ultima stagione di 13 Reasons Why.

L’attore di CSI: NY ha ottenuto il ruolo fisso del dott. Robert Ellman, “un compassionevole, incisivo e concreto terapista per adolescenti e famiglie che lavora per aiutare Clay Jensen a combattere l’ansia, la depressione e il dolore” secondo la descrizione ufficiale.

Formidabile, intenso e molto umano, Ellman è risoluto nel guidare Clay ad accettare l’aiuto di cui ha disperatamente bisogno” e “a venire a patti con i traumi dei suo passato”.

Nella quarta stagione è previsto che la maggior parte dei protagonisti si diplomino alla Librety High. Le riprese sono attualmente in corso e il rilascio degli ultimi episodi del dramma da parte di Netflix è atteso nel 2020.    [TVLine]

SPOILER su 9-1-1, The Resident, Legacies, #OneChicago, Grey’s Anatomy, TWD, Magnum P.I., The Blacklist, Supernatural, Dynasty e molti altri

Torna come di consueto la carrellata di anticipazioni del team di TVLine sulle nuove stagioni di alcune delle serie televisive più popolari che oltreoceano cominceranno tra poche settimane e ovviamente non potevamo farcele sfuggire…

  • 9-1-1

Il procedurale Fox prevede di alzare ancora l’asticella nella sua terza stagione tanto che “l’episodio dello tsunami farà sembrare banale quello sul terremoto [dell’anno scorso] se paragonati” rivela lo showrunner Tim Minear. “Non avete visto ancora niente”. Il disastro naturale introdurrà anche la prima soccorritrice Lena Bosco (interpretata da Ronda Rousey) con cui Eddie trova “modi diversi per esprimere un po’ della sua rabbia e frustrazione repressa; lei lo introduce in un mondo dove lui può scaricare la tensione”. Nel frattempo, Buck continuerà a elaborare la sua crisi esistenziale sperimentando “alcune vittorie e sconfitte nel primo paio di episodi” mentre per il matrimonio di Bobby e Athena si prospettano delle “sfide interessanti”.
Bonus scoop: il 7° episodio intitolato non a caso “Athena Begins” ci porta indietro nel tempo alla fine degli anni ’80, periodo in cui la poliziotta si è unita al LAPD.

  • Arrow

Oliver eseguirà gli ordini di Monitor fino all’inizio del crossover “Crisis” e nel fare ciò, “un incontro familiare” lo porterà a realizzare che “non potrà affrontare [questa missione] da solo” anticipa Stephen Amell. (“Diggle è sempre stato al fianco di Oliver e non sarà diverso nell’ottava stagione. Li vedremo ancora più vicini” aveva in precedenza detto David Ramsey). Oltre a “acrobazie mai viste prima” e “alla gratificante opportunità di guardare indietro alle scorse stagioni” – secondo il produttore esecutivo Marc Guggenheim – “svilupperemo un senso dell’umorismo per Oliver al momento opportuno!” aggiunge Amell.
Bonus scoop: nella linea temporale del futuro, “faremo una cosa con il Team Arrow 2.0 che non abbiamo avuto l’occasione di fare col 1.0, ovvero raccontare la storie delle loro difficoltà iniziali” ha detto Guggenheim. Continua a leggere