“Roswell, New Mexico 2” post finale: scoop sulla scoperta di Max, la sua relazione con Liz e altro ancora

Salve, partner”… queste parole perseguiteranno i fan di Roswell, New Mexico fino alla terza stagione – quando essa arriverà non è ancora dato saperlo, ma anzitutto riepiloghiamo quanto è successo nel finale della seconda stagione del reboot targato The CW.

[Contiene SPOILER] Liz ha deciso di trasferirsi in California e lasciarsi alle spalle Max dopo che quest’ultimo ha fatto esplodere il suo laboratorio per impedire che qualcuno (Diego, l’ex di Liz in questo caso) mettesse le mani sugli esperimenti alieni.

Altrove, Maria ha rotto con Michael, Alex ha baciato Forrest in pubblico (dopo aver cantato una canzone originale!), una Rosa decisa a disintossicarsi ha detto a sua madre Helena di lasciare la città e Kyle era felice che l’intromissione di Liz abbia salvato la vita a Steph.

Infine, la grande rivelazione. Guidato dai sussurri uditi quando ha toccato la console aliena, Max ha condotto Isobel e Michael in un tunnel segreto dove hanno incontrato un misterioso sconosciuto: il clandestino menzionato nei diari di Tripp. Egli sostanzialmente somiglia a un cattivo e barbuto Max.

Qui di seguito, la produttrice esecutiva Carina Adly MacKenzie rivela qualcosina su questo colpo di scena e altri dettagli sulla terza stagione.

Il clone di Max | Mackenzie rivela che inizialmente l’idea era quella di introdurre il padre di Max, ma poi durante le riprese del terzo episodio “ho chiesto a Nathan [Dean Parsons] di mettere la sua mano sulla spalla di Nora. A quel punto ci dicevamo che l’attore che avrebbe interpretato il padre di Max doveva essere alto e con i capelli scuri. E Nathan non lavorava al momento – perché Max era ancora morto – dunque era entusiasta di venire sul set. Jeff Hunt ha diretto sia quell’episodio che il finale, quindi gli ho detto: forse [introduciamo un doppione di Max]. Puoi girare il tutto in modo che sia una grande rivelazione? Lo ha fatto ed abbiamo lasciato tale scena per il finale. Una volta visto quanto figo fosse un clone di Max abbiamo rinunciato a provinare un papà!”.

La produttrice aggiunge che Dean ha detto la frase “salve, partneralmeno un centinaio di volte il giorno delle riprese “e funziona perché, alla fine, loro sono istituiti per essere partner”. Non solo, il clone di Max ovvero “Mr. Jones ha appreso come essere un umano nel 1948 a Roswell” di conseguenza “c’è un po’ di John Wayne in lui. Adesso ho Nathan che guarda vecchi film sui cowboy per sviluppare quella voce mentre si fa crescere la barba”.

Liz e Max | Mackenzie conferma che la coppia “non si è presa una pausa, si sono lasciati. I loro interessi al momento sono diametralmente opposti. Ad una seconda occhiata, credo che i fan noteranno che c’è dell’altro dietro le scelte di Max nel finale che potrebbe essere rivelatore. Lui ha fatto saltare in aria il laboratorio di Liz per proteggere la sua famiglia e impedirle di continuare i suoi esperimenti, ma ci sono ulteriori motivi lì. Lui ha custodito dei segreti per molto tempo, adesso non è un buon partner per Liz nel modo in cui lei ha bisogno che lo sia. Prima che possano riconciliarsi, Max deve crescere un po’”.
Roswell, New Mexico: The Complete First Season

Liz | Stavolta lei ha messo la sua carriera al primo posto e la produttrice spiega che “parte della difficoltà di raccontare questa storia e parte della lotta di Liz è bilanciare l’ambizione con la casa, l’amore e la famiglia. Sarà un qualcosa che farà sempre. Sarà sempre quella ragazza”.

A volte ricevo constatazioni da parte della rete o dello studio dove viene chiesto se Liz può smetterla di parlare di lasciare la città in quanto la serie si chiama Roswell e il pubblico è conscio che lei non se ne andrà per sempre. Ma non si tratta di creare dei rischi, riguarda chi è questa donna, non si sta ambientando a Roswell, semplicemente non è nelle sue ossa”.

Rosa | La sorellina di Liz, “finirà il suo programma [di riabilitazione] e sarà sobria da un po’ di tempo quando la ritroveremo nella terza stagione. La vedremo crescere e diventare la persona che è davvero come adulta contrariamente alla perenne adolescente intrappolata da secoli nella sua rabbia”.

Helena | Una riconciliazione tra lei e Liz è una trama che esploreremo più avanti, ma per adesso lei aveva questa grande idea di vendetta e giustizia che alla fine non è stata servita. Dovrà affrontare la cosa. In città ci sarà una statua di Jesse Manes. Lui è morto da eroe e ciò è incredibilmente frustante per Helena. Al contempo, lei è alle prese con la depressione e disturbi mentali, così come Rosa. Nel futuro, c’è una storia da raccontare circa lei che è presente per le sue figlie ma ci vorrà un po’”.

Michael | “Per la prima volta dopo tanto tempo, percepisce un po’ di speranza” afferma Mackenzie. “Lui sa che deve riuscire a superare la cosa con Maria prima di iniziare qualcosa con Alex, ma credo che dopo aver ascoltato la canzone di Alex, ha un po’ di speranza per il loro rapporto. All’inizio della stagione, era disperato, quindi quel barlume che forse c’è ancora una storia da raccontare è sufficiente. Facciamo dei progressi, piccoli passi”.     [TVLine]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...