“Chicago Med 6”: sospese le riprese per una positività al COVID; chiusi anche alcuni set a Vancouver

I dottori del Chicago Med sono alle prese ora con un caso di Coronavirus nella vita reale: la produzione del medical drama targato NBC è stata sospesa per un paio di settimane dopo che un membro della squadra di produzione è risultato positivo al COVID-19.
Chicago Fire St.1 (Box 6 Dv)
Questa persona è stato/a mandato/a subito a casa a seguito della positività e gli studi di produzione dietro Med, ovvero Wolf Entertainment e Universal TV per una maggiore precauzione hanno optato per sospendere le riprese dato che questo membro del team è stato a stretta vicinanza con i membri del cast e della troupe. (Giusto la scorsa settimana un’altra persona appartenente allo stesso dipartimento è risultata positiva).

Le riprese della sesta stagione della serie erano iniziate giusto la scorsa settimana e per il momento, il debutto resta previsto per mercoledì 11 Novembre dove Med sarà come di consueto affiancato da Chicago Fire e Chicago P.D. che dovrebbero cominciare a girare nel mese di Ottobre.     [TVLine]

In notizie correlate, sono state anche sospese molte produzioni di serie televisive americane che però vengono girate a Vancouver in Canada a causa di alcuni ritardi che ci sono stati nei risultati dei test per il COVID a cui si sono sottoposti membri del cast e della troupe.

Serie come Riverdale, A Million Little Things, Charmed, Batwoman, The Mighty Ducks, Nancy Drew e Maid sono rimasti inattivi per diversi giorni ora oppure sono in procinto di fermarsi perché non arrivano i risultati.

Nel frattempo, coloro che dovevano cominciare a girare ovvero The Flash, Supergirl e DC’s Legends Of Tomorrow hanno rimandato il tutto.
Foulard Riverdale – South Side Serpents (26) Bocca Co_V-Er con 2 filtri e clip da naso Visiera riutilizzabile per adulti

A quanto pare, un laboratorio locale non ha rispettato le scadenza lasciando tutti nell’incertezza e sebbene non siano stati riscontrati casi di positività, gli studi non hanno avuto altra scelta se non interrompere le produzioni. Ad aggravare il problema sembra esserci una possibile carenza di test tanto che diversi addetti ai lavori del settore hanno descritto la situazione con le seguenti parole: “è un casino”.

Inoltre, recentemente c’è stato anche un picco di casi di COVID nella Columbia Britannica che probabilmente hanno contribuito ai ritardi poiché i laboratori danno la priorità ai test dei cittadini locali anziché a coloro che ne hanno bisogno per fini commerciali.   [Deadline]

[Aggiornamento] Stando ad un nuovo report, molti set a Vancouver dovrebbero essere riaperti venerdì 2 Ottobre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...