“American Gigolo”: Showtime ha ordinato la serie con Jon Bernthal

Showtime ha trovato il suo perfetto American Gigolo.

La rete via cavoAmericanGigolo_101_4385_R-e1623817154422 ha annunciato di aver ordinato ufficialmente il reboot da lungo tempo in fase di sviluppo del film cult risalente al 1980. La prima stagione sarà formata da dieci episodi.

La serie televisiva vedrà Jon Bernthal (The Punisher, The Walking Dead) calarsi nei panni del gigolò di classe Julian Kaye notoriamente interpretato nel grande schermo da Richard Gere; ecco un primo sguardo al personaggio.         American Gigolo

Julian lotterà per trovare il suo posto nella moderna industria del sesso di Los Angeles dopo che diciotto anni prima è stato arrestato per omicidio. Mentre lui cerca di scoprire la verità su chi lo ha incastrato riuscendo a fargli scontare tanti anni dietro le sbarre spera anche di ricostruire un rapporto con Michelle (Gretchen Mol di Boardwalk Empire), il suo unico vero amore.

Completano il cast Rosie O’Donnell nei panni della detective della omicidi Sunday, Lizzie Brocheré come l’ereditiera di un giro di professionisti del sesso Isabelle, Gabriel LaBelle nei panni di una versione più giovane di Julian di nome Johnny, Leland Orser come il miliardario tecnologico che si è fatto da sé Richard Stratton e infine Wayne Brady come Lorenzo, il miglior amico e mentore di Julian.

La mente dietro Ray Donovan, David Hollander lavorerà come showrunner, regista, sceneggiatore e produttore esecutivo della nuova serie. Tra gli EP ci sono anche Jerry Bruckheimer (che ha prodotto il film originale), Jonathan Littman e KristieAnne Reed.     [TVLine]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...