“13 Reasons Why” rinnovato per la 3^ stagione da Netflix

La seconda stagione di 13 Reasons Why si è conclusa con Justin Foley che chiedeva: “cosa facciamo ora?” Beh, nel 2019, lo scopriremo!

Netflix ha rinnovato il dramma per la terza stagione che sarà composta come di consueto da 13 episodi e sarà rilasciata il prossimo anno. Brian Yorkey tornerà in veste di showrunner e la produzione ricomincerà nei prossimi mesi.

Tuttavia – come riportato in precedenza – Katherine Langford non tornerà nella serie perché come la stessa attrice ha spiegato, la storia del suo personaggio, Hannah Baker è ormai conclusa.   [TVLine]

Annunci

“13 Reasons Why”: Katherine Langford non tornerà nella (potenziale) 3^ stagione

Per chi ha già visto tutti i tredici episodi della seconda stagione di 13 Reasons Why questa notizia non è una sorpresa: se Netflix rinnoverà la serie per la terza stagione – essa sarà senza la protagonista Katherine Langford (alias Hannah Baker).

Secondo me abbiamo raccontato appieno la storia di Hannah nella prima stagione” ha spiegato l’attrice in un’intervista con EW e riferendosi a quella scena nell’ultimo episodio della seconda stagione… “era la più difficile perché è la scena dove ho dovuto lasciarla andare. Credo che tornare in questa stagione è stata una sfida perché si trattava di interpretare Hannah, ma non era davvero lei”.

Al termine della seconda stagione lo spirito di Hanna sembrava diretto verso una pacifica vita ultraterrena. “È stato un po’ come essere in purgatorio nella seconda stagione per poi essere in grado di dirle ufficialmente addio” ha aggiunto Langford. “Era arrivato il momento. Per me, lasciare andare Hannah era nella prima stagione, nella seconda stagione era Clay che la lasciava andare”.   [TVLine]

“13 Reasons Why 2”: il nuovo trailer rivela che ‘Hannah non era l’unica’

La rabbia e le polaroid sono al centro del trailer esteso per la seconda stagione di 13 Reasons Why che sarà rilasciata il 18 Maggio.

Nel trailer un misterioso messaggio dietro una foto suggerisce che “Hannah non era l’unica” svelando un nuovo e oscuro arcano che Clay e i suoi “amici” dovranno risolvere. (Un’altra etichetta dice invece: “lui non si fermerà”).

Questo aggiunto al fatto che Clay sta avendo delle visioni della sua amica defunta, Jessica viene intimata di non parlare del suo stupro e qualcuno definisce Bryce uno stupratore e sì, le cose diventano piuttosto drammatiche perfino per questa serie. Buona visione!   [TVLine]

“13 Reasons Why”: annunciata la data della 2^ stagione

Premi play – o dovremmo dire ‘dii cheese’? – perché la seconda stagione di 13 Reasons Why è più vicina di quanto credessimo.

I nuovi episodi del rivoluzionario teen drama targato Netflix saranno rilasciati dal colosso dello streaming… Venerdì’ 18 Maggio.

Secondo la sinossi ufficiale, la seconda stagione comincerà “all’indomani della morte di Hannah e all’inizio del complicato viaggio dei nostri personaggi verso la guarigione e il recupero. La Liberty High si prepara ad andare sotto processo ma qualcuno non si fermerà davanti a niente per tenere nascosta la verità sulla morte di Hannah. Una serie di inquietanti polaroid portano Clay e i suoi compagni di classe a scoprire un raccapricciante segreto e una cospirazione per coprirlo”.   [TVLine]

Golden Globes 2018: tutte le nomination

Le nomination per la 75^ edizione dei Golden Globe Awards sono state annunciate e Big Little Liars si posiziona al primo posto per quanto riguarda il numero di candidature: ben sei.

FEUD: Bette and Joan segue con quattro nomination, mentre Fargo, The Handmaid’s Tale e This Is Us ne hanno ottenute tre a testa. Per quanto riguarda le comedy nessuna spicca in particolare.

HBO domina questa edizione con 12 nomination totali, seguono Netflix con nove e FX con otto. NBC e Showtime ne hanno ottenute cinque. La cerimonia di premiazione si terrà Domenica 7 Gennaio. Ecco la lista completa dei nominati categoria per categoria:

• DRAMA SERIES (vincitore 2017: The Crown)
The Crown
Game of Thrones
The Handmaid’s Tale
Stranger Things
This Is Us Continua a leggere

“13 Reasons Why 2”: Kelli O’Hara e altri entrano nel cast

Sette nuovi attori si sono iscritti in 13 Reasons Why.

Il dramma targato Netflix ha ingaggiato alcune facce nuove per la seconda stagione e interpreteranno tutti dei personaggi che non sono nel libro di Jay Asher.

La veterana di Broadway e vincitrice ai Tony, Kelli O’Hara (Masters of Sex), sarà Jackie, un “avvocato per le vittime di bullismo”. Le altre aggiunte includono:

Ben Lawson (Doubt) come Rick, il coach di baseball della Liberty High. – Anne Winters (Tyrant) come la nuova capo cheerleader Chloe.
Bryce Cass (The Night Shift) come il malizioso studente Cyrus.
Chelsea Alden (American Horror Story: Roanoke) come la sorella artistica di Cyrus, Mackenzie.
Samantha Logan (The Fosters) come la star dell’atletica Nina.
Allison Miller (Incorporated) come l’ambiziosa giovane avvocato Sonja.

Le riprese della seconda stagione di 13 Reasons Why sono già iniziart, il rilasciato è previsto per il prossimo anno.   [TVLine]

“13 Reasons Why” rinnovato per la seconda stagione da Netflix

La storia di Hannah Baker sarà anche finita, ma il suo dramma targato Netflix continuerà.

13 Reasons Why ritornerà per la seconda stagione, il servizio streaming lo ha annunciato Domenica. Inoltre, il vincitore di un Tony e del Pulitzer, Brian Yorkey prenderà le redini della serie come showrunner al posto di Diana Son.

Anche se la prima stagione ha seguito il personaggio di Katherine Langford come lei ha preso la decisione di togliersi la vita, ha anche introdotto diversi dei suoi compagni di classe; alcuni dei quali con i loro rispettivi misteri. Secondo la sinossi ufficiale, i nuovi episodi saranno ambientati dopo la morte di Hannah e racconteranno “i complicati viaggi dei personaggi attraverso la guarigione e il recupero”.

Mentre il romanzo di Jay Asher sui cui si basa la prima stagione non ha un seguito, l’autore recentemente ha detto che gli piacerebbe vedere una continuazione della storia. La seconda stagione che sarà formata da 13 episodi è prevista al debutto nel 2018.   [TVLine]

“13 Reasons Why”: Netflix ha rilasciato le prime immagini

Netflix ci ha fornito qualche ragione in più per seguire uno dei suoi nuovi dramma prodotto a livello esecutivo da Selena Gomez.

Il servizio streaming ha rilasciato cinque nuove immagini – che trovate tutte su TVLine – per 13 Reasons Why, la serie basata sul romanzo di Jay Asher del 2007 circa una giovane ragazza che prima di suicidarsi registra tredici cassette audio, ognuna per ogni persona che lei incolpa per la sua depressione.

L’emergente Katherine Langford interpreta la protagonista Hannah Baker, ma del cast fanno parte anche Miles Heizer (Parenthood), Kate Walsh (Private Practice), Dylan Minnette (Scandal), Ross Butler (Riverdale) e Brian d’Arcy James (Smash).

“13 Reasons Why”: primo teaser del nuovo dramma Netflix

Pretty Little Liars sta per finire, ma per coloro che gradirebbero più melodramma adolescenziale circa una studentessa che invia messaggi ai suoi compagni di classe dopo la sua morte, Netflix potrebbe avere la soluzione per voi.

Basata sul romanzo di Jay Asher del 2007, 13 Reasons Why racconta la storia di una teenager (interpretata da Katherine Langford) che dopo essersi suicidata, lascia 13 cassette per coloro che incolpa per la sua depressione. E grazie alla produttrice esecutiva Selena Gomez, abbiamo ora un primo teaser della serie che sarà rilasciata il 31 Marzo.

Il cast include anche nomi noti come Miles Heizer (Parenthood), Kate Walsh (Private Practice) e Brian d’Arcy James (Smash).   [TVLine]

“13 Reasons Why”: Brian d’Arcy James si unisce al dramma Netflix

Dopo pochi giorni l’annuncio che Kate Walsh interpreterà la mamma del personaggio centrale di 13 Reasons Why, per il ruolo del papà, Netflix ha ingaggiato il veterano di Smash, Brian d’Arcy James.

D’Arcy James interpreterà il padre di Hannah, una studentessa delle superiori che si suicida. La serie si incentra su una scatola di audiocassette che Hannah invia ai suoi compagni di classe, informandoli dei ruoli che hanno avuto nella sua morte. Per far fronte al suo dolore, il personaggio di d’Arcy si immerge nel suo lavoro di farmacista.

Basato nel romando del 2007 di Jay Asher, 13 Reasons Why segue Clay (interpretato da Dylan Minnette) come egli riceve la scatola e le istruzioni per passarle le audiocassette agli altri 12 studenti. Il progetto – che vede Selena Gomez tra i produttori – è stato ordinato direttamente a serie TV con un primo ordine di 13 episodi.

Brian d’Arcy James è anche entrato nel cast di Civil, il pilot del dramma TNT circa una guerra civile contemporanea. Egli interpreterà Graham Beller, un giornalista con una relazione complicata con il suo datore di lavoro. L’attore ha recitato anche in The Good Wife, The Big C e Mozart in the Jungle.   [TVLine]

“13 Reasons Why”: Kate Walsh entra nel cast del dramma Netflix

Kate Walsh farà il suo ritorno in televisione con 13 Reasons Why, il dramma targato Netflix proveniente da Selena Gomez.

Walsh interpreterà la madre di Hanna, un’adolescente che – prima di suicidarsi – inviai ai suoi compagni di classe una scatola con delle audiocassette, dicendo loro i ruoli che hanno giocato nella sua morte.

Basato sul romanzo del 2007 di Jay Asher, 13 Reasons Why segue Clay (interpretato da Dylan Minnette di Scandal) come egli riceve la scatole con i nastri e le istruzioni per passarli agli altri 12 studenti. Il progetto è stato ordinato direttamente a serie televisiva per 13 episodi dal servizio streaming lo scorso Ottobre.

Gomez sarà produttrice esecutiva assieme alla mamma Mandy Teefey, Kristel Laiblin e Anonymous Content. Derek Luke (Empire, Rogue) è entrato anch’egli nel cast della serie e vestirà i panni del consulente scolastico, Mr. Porter.

Altri crediti televisivi di Walsh includono Grey’s Anatomy, il suo spin-off Private Practice e più di recente Fargo, Full Circle e Bad Judge.   [TVLine]