Critics’ Choice Awards 2018: tutte le nomination

Le nomination per la 23^ edizione dei Critics’ Choice Awards sono stati annunciati oggi per quello che il prossimo mese si prospetta come uno scontro tra titani del piccolo schermo.

Anche se Netflix domina classifica con un totale di 20 candidature, è FEUD: Bette and Joan di FX ad emergere come la serie più amata dalla critica quest’anno; ben cinque dei suoi protagonisti hanno ottenuti singole nomine. Fargo e Big Little Lies non se la passano male a loro volta con 5 nomination a testa.

I vincitori saranno annunciati Giovedì 11 Gennaio. Ecco le categorie elencate da TVLine:

Best Drama Series
American Gods (Starz)
The Crown (Netflix)
Game of Thrones (HBO)
The Handmaid’s Tale (Hulu)
Stranger Things (Netflix)
This Is Us (NBC) Continua a leggere

Annunci

“American Gods 2”: Bryan Fuller e Michael Green lasciano la serie

Forse ecco svelato il motivo per cui la produzione della seconda stagione di American Godsuntitled deve ancora incominciare: i co-showrunners Bryan Fuller e Michael Green hanno lasciato il dramma targato Starz.

Secondo le fonti, i due – che si vocifera aver abbandonato le redini della serie a causa di differenze creative riscontrate proprio con la rete – hanno informato i membri del cast circa le loro dimissioni ieri.

Nel frattempo secondo alcuni rumor, Neil Gaiman, l’autore del pluripremiato romanzo su cui si basa l’adattamento televisivo potrebbe salire a bordo del progetto come co-showrunner.

Starz ha rinnovato American Gods lo scorso Maggio a distanza di neanche tre settimana dal lancio della serie. In quell’occasione il Presidente alla programmazione di Starz, Carmi Zlotnik si dichiarò entusiasta di lavorare ancora con Fuller, Green e Gaiman visti i risultati ottenuti con la prima stagione.   [TVLine]

SPOILER su Grey’s Anatomy, Big Little Lies, TWD, The Flash, Will & Grace, OUAT, Chicago P.D., New Girl e altri

Ecco i nuovi scoop di TVLine!!

  • Grey’s Anatomy

La serie cerca un nuovo amore per Meredith… Nello specifico un attore sulla quarantina per interpretare appunto il prossimo interesse amoroso della dott.ssa Grey. I dettagli scarseggiano al momento, ma il personaggio sarà un dottore proveniente da un paese straniero, sexy, impertinente, impulsivo e appassionato di medicina. Egli ha anche qualcosa in comune con Mer… suo padre era un rinomato chirurgo.

  • Big Little Lies

Secondo il produttore esecutivo/sceneggiatore David E. Kelley, si tratta solo del “quando” ci sarà la seconda stagione e non del “se” ci sarà. “Abbiamo delle idee e cerchiamo di prendere al lazo il talento [e] riunire la banda. C’è molta logistica. Ma sono ottimista perché tutti vogliono farlo. Sentiamo di avere altre storie da raccontare. Nessuna decisione è stata presa ancora, ma siamo speranzosi”. Visto come si è conclusa la prima stagione “mi sembra di aver lasciato l’opportunità di raccontare altre storie”.

  • The Walking Dead

Il destino di Gabriel non è chiaro e non lo sarà nemmeno dopo il prossimo episodio ricco di azione, ma non solo, decisamente meno in sospeso sarà il destino di un altro personaggio. L’ora inoltre renderà chiare le linee di battaglia tracciate tra le forze alleate contro i Salvatori. Continua a leggere

“American Gods”: rinnovato per la 2^ stagione da Starz

Lode agli Dei… Starz ha rinnovato American Gods per la seconda stagione che consisterà in almeno otto episodi (forse anche di più) il cui debutto è previsto verso la metà del 2018.

I produttori esecutivi Bryan Fuller, Michael Green e Neil Gaimanhanno sviluppato la forma d’arte della televisione narrativamente, strutturalmente e geograficamente con American Gods, e noi siamo entusiasti di lavorare ancora con questi artisti come loro continuano a costruire i mondi e le guerre degli dei” ha detto in un comunicato il Presidente di Starz, Carmi Zlotnik.

Recentemente Fuller, Green e Gaiman hanno confermato che la prima stagione finirà appena prima che Shadow Moon, Mr. Wednesday & Co. arrivino all’House on the Rock – come nel libro.   [TVLine]

SPOILER su The Flash, Scandal, American Gods, Riverdale, The Arrangement, Inhumans, Blindspot, Quantico e Elementary

Ecco i nuovi scoop di EW circa l’importanza di un certo messaggio inviato da Flash alle Leggende un po’ di tempo fa, se ci sono delle possibilità per i fan della coppia Huck/Quinn di Scandal, quale dei tanti misteri di American Gods sarà risolto nel corso della serie e non solo…

  • The Flash

Il messaggio lasciato dal Barry del futuro – venuto fuori nel crossover dello scorso autunno Invasion – dove avvertiva Rip Hunter di non fidarsi di nessuno nel futuro, incluso se stesso, è correlato alla rivelazione dell’identità di Savitar. Infatti, quel punto in particolare verrà affrontato piuttosto presto. “Qualcuno farà notare che quel messaggio improvvisamente ha molto senso” dice l’EP Andrew Kreisberg.

  • Scandal

Circa un possibile ritorno per Quinn e Huck… “Vedrete molto della vita personale di Quinn e dove risiede la sua lealtà e il suo amore” afferma Katie Lowes che non rivela se le campane suoneranno a nozze questa stagione – e chi sarà lo sposo, nel caso. Guillermo Diaz invece ha le idee più chiare: io amo vedere Huck e Quinn insieme. Credo che si conoscano molto bene, non penso che nessun altro nel mondo di Scandal li capisca come loro si capiscono a vicenda, e la loro chimica insieme, fisicamente è intensa e eccitante, quindi mi piacerebbe vederli insieme”.

  • American Gods

Il mistero di chi ha salvato Shadow Mood al termine del primo episodio è stato volutamente lasciato irrisolto e la risposta arriverà ma nel giro di qualche puntata. Tuttavia, una volta scoperto chi lo ha salvato, capiremo anche perché la sua vita sta per cambiare per sempre… di nuovo. Continua a leggere

“American Gods”: annunciato il debutto

Preparatevi perché gli dei saranno tra noi la prossima primavera.

L’adattamento targato Starz del romanzo di Neil Gaiman, American Gods debutterà oltreoceano Domenica 30 Aprile, lo ha annunciato la rete quest’oggi rilasciando anche questo nuovo poster.

American Gods segue una guerra che sta per scatenarsi tra i vecchi e i nuovi dei; il vecchio gruppo si sente sorpassato dai nuovi arrivati che riflettono le ossessioni della vita moderna come il denaro, le droghe, le celebrità e altro. L’ex detenuto Shadow Moon diventa la guardia del corpo di Mr. Wednesday, un vecchio Dio che cerca di costruire un esercito per abbattere il nuovo regime.   [TVLine]

“American Gods”: primo sguardo a Vulcan

Ecco un altro dei personaggi di American Gods a cavallo dei due mondi della serie e basato sul Dio romano della lavorazione dei metalli e dei vulcani: ovvero Vulcan, interpretato da Corbin Bernsen (Psych, L.A. Law).

Egli essenzialmente in chiave più moderna è la divinità delle armi e del fuoco.
“Abbiamo iniziato a parlare dell’ossessione dell’America con le armi e il controllo di esse” spiega il co-showrunner Bryan Fuller, “e forse attraverso di lui c’è una conversazione che dobbiamo fare”.

Vulcan non è presente nel romanzo originale del 2001 di Neil Gaiman, ma il personaggio è un’importante aggiunta al dramma Starz da parte dell’autore stesso del libro. Il debutto oltreoceano è atteso nell’Aprile 2017.   [Entertainment Weekly]

“American Gods”: Jeremy Davies sarà Jesus

L’ensemble di American Gods è giù molto ricco di divinità, ma un ulteriore nome familiare si è unito al dramma Starz; Jeremy Davies di Lost si è unito al cast come Jesus.

Tra i vecchi Dei e i nuovi Dei in lotta tra di loro, Jesus compare nelle apparizioni di Easter alias Ostara. La sinossi ufficiale riporta che “risorto nel giorno della festa di Ostara, Jesus è sempre stato generoso nel condividere le vacanze di Pasqua con l’antica dea. Ma l’eccessivamente empatico Figlio di Dio sarebbe distrutto nel sapere che Ostara nutre un profondo risentimento sulla questione”.

Davies che apparirà anche nella quarta stagione di Sleepy Hollow e nel revival di Twin Peaks ha vinto un Emmy per la parte di Dickie Bennett in Justfield. American Gods debutterà nel 2017.   [Entertainment Weekly]

#SDCC “American Gods”: il primo trailer + Kristin Chenoweth entra nel cast

Starz ha rilasciato il primo trailer di American Gods!

Il filmato che è stato mostrato durante il panel del San Diego Comic-Con è per la maggior parte incentrato sul protagonista dell’adattamento del libro di Neil Gaiman, Shadow Moon, tuttavia riusciamo anche a farci un’idea di come sarà il misterioso Mr. Wednesday, Laura e molti degli altri corpi celestiali. Buona visione!

In notizie correlate, Kristin Chenoweth si è unita cast come la dea Easter, lo ha annunciato lo showrunner Bryan Fuller dal panel e l’attrice ha poi raggiunto gli altri all’evento. Il personaggio nel romanzo è descritto come uno spirito libero hippie che assiste Shadow quando tutto sembra perduto.   [TVLine]

“American Gods”: Dane Cook sarà il miglior amico di Shadow

American Gods ha arruolato il comico Dane Cook per interpretare Robbie, il miglior amico di Shadow e proprietario della palestra Muscle Farm nell’imminente adattamento del romanzo fantasy di Neil Gaiman targato Starz.

Robbie è sposato con Audrey, la miglior amica della moglie di Shadow, Laura (interpretata da Emily Browning), e darà prova di essere una persona non proprio fantastica.

La serie seguirà le vicende del detenuto da poco uscito di prigione, Shadow (Ricky Whittle) come egli accetta il lavoro di guardia del corpo/compagno di viaggio del misterioso Mr. Wednesday (Ian McShane). Lui apprenderà di una guerra in corso tra gli dei tradizionalisti della nazione e quelli nuovi che riflettono l’amore moderno della società per il denaro, la tecnologia, i media, le celebrità e la droga.

Nel cast di American Gods troviamo anche Gillian Anderson, Orlando Jones e Pablo Schreiber. Altri crediti di Cook includono Workaholics, Louie e Hawaii Five-0.   [TVLine]

“American Gods”: primo sguardo a Gillian Anderson

Gillian Anderson ha postato su Twitter la prima immagine di Media, il suo personaggio nella nuova serie di Starz, American Gods adattamento dell’omonimo romanzo di Neil Gaiman.

L’attrice di The X-Files sarà guest star in diversi episodi dove interpreterà “la portavoce dei nuovi Dei, colei che opera come loro volto pubblico assumendo l’aspetto di varie celebri icone”.

E stando a questa descrizione, probabilmente non è un caso che in questa foto Anderson sembri… Marylin Monroe.   [TVLine]

“American Gods”: la prima immagine con Shadow, Mr. Wednesday e Mad Sweeney

C’è tutta una nuova dose di divinità in arrivo sul piccolo schermo grazie alla nuova serie targata Starz, American Gods.

Prevista al debutto nel 2017, Entertainment Weekly ci offre nel frattempo un primo sguardo a Shadow Moon (interpretato da Ricky Whittle), Mr. Wednesday (Ian McShane) e Mad Sweeney (Pablo Schreiber) in una scena di sicuro molto familiare ai fan del libro di Neil Gaiman da cui è tratta la serie.

Ci troviamo al Jack’s Crocodile Bar, una delle prime ambientazioni del libro, dove Shadow dà prova della sua forza e coraggio a Wednesday nella scazzottata con l’aggressivo, ubriaco leprecauno.

“American Gods” ingaggia anche Orlando Jones e Demore Barnes

Orlando Jones (Sleepy Hollow) e Demore Barnes (12 Monkeys) si unisco al già molto vasto ensemble di American Gods, la nuova serie targata Starz tratta del romanzo di Neil Gaiman.

Jones interpreterà Mr. Nancy, uno degli dei che Shadow incontra – e presumibilmente fa amicizia – durante la sua visita alla House on the Rock ovvero il luogo storico americano dove gli dei si radunano. Nancy è la forma umana del Dio Anansi, classicamente descritto come un ragno con la predilezione per raccontare storie.

Barnes invece sarà Mr. Ibis, “il custode di storie, passate e presenti che le racconta con grande zelo”. Egli gestisce un’impresa di pompe funebri, è affascinato dalla morte e per un attimo prende Shadow sotto la sua ala. Il debutto di American Gods è previsto nel 2017.   [Entertainment Weekly]

“American Gods”: Omid Abtahi ricorrente nel dramma Starz

Omid Abtahi (Argo, Damien) è entrato nel casti di American Gods, l’imminente adattamento per la televisione targato Starz dell’acclamato romanzo fantasy di Neil Gaiman – le cui riprese sono attualmente in corso a Toronto.

L’attore ha ottenuto una parte ricorrente nella prima stagione con l’opzione di diventare un membro fisso del cast nella seconda.

Abtahi interpreterà Salim, un dolce, triste e bistrattato straniero che è anche la metà di una coppia di sfortunati amanti. American Gods racconta la storia della guerra tra i nuovi e i vecchi dei seguendo le avventure dell’ex detenuto Shadow Moon diventato la guardia e corpo e il compagno di viaggio di Mr. Wednesday, truffare che è in realtà uno degli dei più anziani.   [Deadline]

“American Gods”: Gillian Anderson entra nel cast

Gillian Anderson sta per diventare un oggetto di venerazione – oltre ovviamente al consueto fandom di The X-Files.

L’attrice vincitrice dell’Emmy lavorerà nuovamente con lo showrunner Bryan Fuller (Hannibal) nel suo prossimo adattamento per il piccolo schermo del romanzo fantasy di Neil Gaiman, American Gods.

Nel dramma targato Starz Anderson interpreterà Media, che viene descritta come la portavoce per i Nuovi Dei, colei che opera come il loro volto pubblico e rappresentante assumendo la forma di varie celebrità iconiche. Lei vive l’attenzione e il culto che le persone danno allo schermo – dei loro laptop, dei televisori, degli iPhone nelle loro mani mentre guardano la TV. Sempre briosa portavoce e sempre con il pieno controllo, lei gira le storie a seconda delle direzione che le va più a genio”.     [TVLine]

“American Gods”: Pablo Schreiber sostituirà Sean Harris nei panni di Mad Sweeney

L’ex guardia carceraria di Orange Is The New Black è diretto verso American Gods.

Pablo Schrieber interpreterà il leprecauno Mad Sweeney, il ruolo è in precedenza è stato assegnato a Sean Harris (The Borgias), ma all’inizio del mese è tornato vagante dopo che Harris ha lasciato la serie per motivi personali.

L’imminente adattamento del libro di Neil Gailman sarà prodotto da Bryan Fuller e Michael Green e seguirà Shadow Moon come egli accetta il lavoro di bodyguard per conto del misterioso per Mr. Wednesday. Durante il loro viaggio negli Stati Uniti, Shadow incontra Mad Sweeney – che ironia della sorte non ha molta fortuna – e apprende che una guerra è imminente tra i vecchi Dei (come nella mitologia) e i nuovi (la tecnologia).     [TVLine]

“American Gods”: Cloris Leachman entra nel cast del dramma Starz

L’attrice leggenda delle sitcom è entrata nel cast di American Gods, l’adattamento in 10 episodi targato Starz del popolare romanzo fantasy di Neil Gaiman che sarà riscritto da Bryan Fuller e Michael Green.

La otto volte vincitrice dell’Emmy, Cloris Leachman interpreterà Zorya Vechernyaya, la maggiore delle tre sorelle che vegliano sulle costellazioni, al fine di prevenire orrori ormai dimenticati dall’uomo moderno. Una volta abituatesi allo status reale, le sorelle hanno imparato a sopravvivere con molto meno in un Paese che di loro non ha memoria.

Altri nuovi arrivi nel cast sono Peter Stormare (Fargo, Prison Break) come il Dio slavo delle tenebre e del male, Czernobog, Chris Obi (Snow White and the Huntsman) come il Dio egiziano della morte Anubis e Mousa Kraish (Parenthood) come la creatura mitica del fuoco, The Jinn. Il debutto di American Gods è previsto nel 2017.     [TVLine]

“American Gods”: Crispin Glover e Jonathan Tucker entrano nel cast

Starz continua a ingaggiare attori per il suo nuovo dramma fantasy tratto dal romanzo di Neil Gaiman, American Gods e stavolta trattasi di Crispin Glover (Texas Rising) e Jonathan Tucker (Kingdom).

Tucker interpreterà Low-Key Lyesmith, che viene introdotto come il compagno di cella/consulente filosofico del protagonista Shadow (Ricky Whittle). Egli è descritto come “snello, dotato di parlantina e di uno strano senso dell’umorismo” e qualcuno che ha “una teoria per ogni cosa e dà a Shadow qualche prezioso consiglio per prepararlo per il mondo esterno”. Nel libro egli si rivela il Dio norvegese Loki.

Glover sarà l’apparentemente onnisciente Mr. World, la cui descrizione ufficiale dice è “a volte più sfidato dai suoi subordinati che dai suoi nemici”.   [TVLine]

“American Gods”: Sean Harris si unisce al cast del dramma Starz

American Gods ha ingaggiato Sean Harris (The Borgias) per interpretare la parte chiave di Mad Sweeney. Ma non solo, gli emergenti Yetide Badaki e Bruce Langley sono anche loro a bordo dell’adattamento targato Starz rispettivamente pe i ruoli di Bilquis e Technical Boy.

La serie ordinata bypassando la fase pilot, tratta dal popolare romanzo fantasy di Neil Gaiman e adattata per il piccolo schermo da Bryan Fuller e Michael Green, segue un solitario ex detenuto di nome Shadow (interpretato da Ricky Whittle) il quale viene assunto come guardia del corpo dal misterioso Mr. Wednesday (Ian McShane). Come i due uomini viaggiano per gli Stati Uniti, Shadow realizza essere imminente una guerra tra gli antichi dei del Paese (l’antica mitologia) e quelli nuovi (la tecnologia moderna) – e che il suo coinvolgimento nel processo era già predestinato. E Mr. Wednesday? Lui è uno degli antichi dei.

Mad Sweeney è un leprecauno caduto in disgrazia che sta passando un periodo difficile nel capire come ha perso il suo fascino e la sua strada. Sempre favorevole a una buona battaglia, Sweeney non è mai privato mentre lavora per Mr. Wednesday.

Bilquis, è invece descritta come una vecchia dea dell’amore che brama il culto da lei ispirato in ere andate, e che desidera ritrovarlo nel mondo d’oggi. Technical Boy è un Nuovo Dio fornitore di tutti i tipi di tecnologie. Disperato nel voler dimostrare se stesso e affamato di rispetto e potere, egli lotta per mantenere la sua impulsività sotto controllo, caratteristica che lo rende pericolosamente imprevedibile.

Del cast fa parte anche Emily Browning nel ruolo chiave di Laura Moon, la moglie di Shadow. [TVLine]

“American Gods”: Emily Browning sarà Laura, la moglie di Shadow Moon

L’adattamento targato Starz di American Gods ha ingaggiato l’australiana Emily Browning nel ruolo chiave di Laura Moon.

Nel romanzo fantasy di Neil Gaiman, Laura è la moglie di Shadow Moon (Ricky Whittle), un detenuto che diventa la guardia del corpo e il partner di viaggio di un misterioso uomo di nome Mr. Wednesday (Ian McShane).

La descrizione del personaggio di Laura dice che lei “si sta preparando per l’uscita dal carcere del marito, ma non sa di essere diretta verso un viaggio inaspettato che la porta ad una rivelazione sulla sua relazione e le offrirà una seconda possibilità di fare le cose per bene”. La produzione della serie comincerà in Aprile.   [TVLine]