“Nashville”: la 6^ stagione sarà l’ultima

Questa volta succede per davvero: CMT ha annunciato che l’imminente sesta stagione di Nashville sarà anche la conclusiva.nashville

Tutti noi di Nashville siamo incredibilmente grati ai fan della serie, che hanno convinto CMT a darci una possibilità per continuare a raccontare le storie di questi personaggi straordinari” si legge nel comunicato rilasciato dal produttore esecutivo Marshall Herskovitz.

E vogliamo ricambiare il favore con una stagione finale che celebri tutte le gioie, le passioni, i colpi di scena – e l’incredibile musica! – che hanno reso Nashville un viaggio davvero emozionante negli ultimi sei anni”.

Questa è in realtà la seconda cancellazione per il dramma sulla musica country, come i fan ricorderanno, ABC ha chiuso la serie nel 2016 dopo quattro stagioni, ma CMT ha prontamente ordinato la quinta stagione all’incirca un mese dopo.   [TVLine]

Annunci

“Nashville 6”: Rachel Bilson non tornerà

Il primo flirt di Deacon post-Rayna è finito ancor prima di iniziare.

rachelRachel Bilson, che si è unita a Nashville nel corso della quinta stagione come la capo per la strategia della casa discografica Highway 65, Alyssa, non tornerà nella prossima stagione del dramma musicale targato CMT.

Secondo le fonti, l’impegno dell’ex di The O.C. e Hart Of Dixie è sempre stato solo per una stagione. L’attrice sarà inoltre protagonista del nuovo dramma procedurale di ABC, Take Two al fianco di Eddie Cibrian. Nashville oltreoceano tornerà il 4 Gennaio. [TVLine]

“Blindspot 3”: Archie Panjabi tornerà per un episodio

Archie Panjabi ha prenotato un viaggetto di ritorno in Blindspot.

Blindspot - Season 2L’attrice di The Good Wife si è unita al cast del dramma NBC nella seconda stagione come Nas Kamal, la capo di una divisione segreta dell’NSA che ha fatto squadra con l’FBI per prendere Sandstorm. Al termine della scorsa stagione Nas ha preso in custodia Shepherd in seguito al suo arresto.

Siamo entusiasti di avere la straordinaria Archie Panjabi con noi per un episodio quest’anno!” ha detto il produttore esecutivo Martin Gero. “Non posso ancora rivelare cosa accadrà nella puntata, ma Nas giocherà una parte piccola ma fondamentale nel fermare i cattivi quest’anno”.

La vincitrice dell’Emmy apparirà in un episodio della seconda metà della terza stagione di Blindspot.   [Entertainment Weekly]

“Il Signore degli Anelli”: Amazon ha ordinato più stagioni della serie e un potenziale spin-off

Amazon ha annunciato di aver acquistato i diritti televisivi globali del famosissimo romanzo frododi fantascienza di J.R.R. Tolkien, The Lord of the Rings con un impegno per più stagioni che include anche un potenziale spin-off per la serie.

La voce che il servizio streaming era interessato al Signore degli Anelli è trapelata nei giorni scorsi dopo che Amazon ha espresso il desiderio di avere il suo personale “Trono di Spade”.

Il progetto- che esplorerà nuove trame precedenti La Compagnia dell’Anello – sarà prodotto da Amazon Studios in cooperazione con the Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line Cinema (una divisione di Warner Bros. Entertainment).   [TVLine]

“Arrow-verse”: il produttore esecutivo Andrew Kreisberg sospeso da Warner Bros. TV per accuse di molestie sessuali

Warner Bros. TV ha sospeso uno dei produttori esecutivi dell’Arrow-verse, Andrew Kreisberg akmentre intende indagare sulle numerose accuse di molestie sessuali e inappropriato contatto fisico.

Prendiamo molto seriamente tutte le accuse di condotta scorretta e siamo impegnati nel creare un ambiente di lavoro sicuro per i nostri dipendenti e tutti coloro coinvolti nelle nostre produzioni” si legge nel comunicato rilasciato da Warner Bros. TV Group.

Kreisberg lavora come co-showrunner di Supergirl e The Flash, ma ha anche un titolo di produttore esecutivo in Arrow e DC’s Legends Of Tomorrow.

Variety riporta di aver intervistato ben 19 fonti (le quali hanno chiesto di rimanere anonime per timore di una rappresaglia professionale) che accusano Kreisberg di inappropriati contatti fisici e molestie sessuali endemiche nel corso di diversi anni, sia per aver toccato e anche baciato persone senza il loro consenso o per aver fatto regolarmente commenti sessualizzati circa o verso colleghe e dipendenti. Continua a leggere

ABC ordina più episodi di “Kevin (Probably)”, più script per “The Mayor”

La rete ABC è pronta a dare fiducia a due delle sue nuove serie TV.

Il abcnetwork ha ordinato altri tre episodi per il dramma spirituale con protagonista Jason Ritter, Kevin (Probably) Saves the World portando il totale degli episodi della prima stagione a 15.

ABC ha anche commissionato altri tre script per la commedia The Mayor che vede protagonisti Brandon Micheal Hall e Lea Michele.

Kevin ha debuttato oltreoceano il mese scorso con 4,2 milioni di telespettatori totali e un rating di 1.0 stabilizzatasi di recente a 2,9 milioni/0.7, discorso analogo per The Mayor, che ha debuttato con 4,1 milioni/1.2 scesi poi a 2,6 milioni/0.7, ovvero i numeri più bassi della serata del Martedì di ABC nonostante le buone recensioni pre-stagione.   [TVLine]

“Big Little Lies”: la produzione della 2^ stagione comincerà nella primavera 2018

È sorprendente come le statuette degli Emmy cambiano i concetti di “serie limitata” e big littleaccelerano i processo di sviluppo… caso in questione la seconda stagione di Big Little Lies che secondo TVLine diventerà una realtà prima del previsto.

Fonti confermano al sito che la rete via cavo HBO punta a primavera 2018 per cominciare la produzione del fenomeno tutto al femminile che si è aggiudicato ben 8 vittorie all’ultima edizione degli Oscar del piccolo schermo.

Recentemente il produttore esecutivo e sceneggiatore David E. Kelly aveva detto di essere ottimista per la seconda stagione. Tuttavia, un rappresentante di HBO ha rifiutato di commentare circa la potenziale seconda stagione.

“Dinasty”: CW ha ordinato la stagione completa

Lo champagne continuerà a scorrere: la rete CW ha ordinato la stagione completa per il reboot di Dinasty.dinasty

La prima stagione del dramma sarà ora composta da 22 episodi, ha confermato un rappresentante del network e continuerà ad andare in onda nel nuovo anno dopo il finale autunnale (previsto oltreoceano il 6 Dicembre).

Gli ascolti non sono esattamente favolosi: Dynasty ha debuttato il mese scorso con 1,3 milioni di telespettatori totali e un rating di 0.3 scesi poi a 740,000/0.2. Tuttavia, alcune fonti confermano che la serie ha un “accordo remunerativocon Netflix che sicuramente ha facilitato le cose.

Per quanto riguarda il nuovo dramma militare della rete, Valor, esso resterà fermo a quota tredici episodi e una decisione circa la potenziale seconda stagione non verrà presa fino a Maggio.   [TVLine]

Apple ha ordinato 2 stagioni della serie con Reese Witherspoon e Jennifer Aniston

Il dramma con protagoniste Jennifer Aniston e Reese Witherspoon circa il dietro le aliquinte di un talk show del mattino ha ricevuto un ordine di due stagioni da Apple.

Le attrici di rispettivamente Friends e Big Little Liars reciteranno e produrranno la serie che è basata su un’idea dell’ex dirigente di HBO, Michael Ellenberg e conterrà dei contenuti tratti dal libro di Brian Stelter, Top of the Morning: Inside the Cutthroat World of Morning TV. Il progetto ha inoltre subito qualche cambiamento nel frattempo; inizialmente la serie è concepita come una commedia.

L’ordine è di venti episodi divisi in due stagioni. La serie sarà il primo impegno a tempo fisso nel piccolo schermo per Aniston dal termine di Friends nel 2004.   [TVLine]

“The Mick 2”: Fox ha ordinato la stagione completa

L’improbabile figura genitoriale intrepretata da Kaitlin Olson non lascerà il Connecticut in un qualsimickasi momento presto: Fox ha commissionato sette episodi aggiuntivi per la seconda stagione di The Mick che sale così a un totale di 20 episodi (tre in più rispetto alla prima stagione).

Quest’anno oltreoceano la commedia va in onda al Martedì affiancata da Brooklyn Nine-Nine e a Settembre ha attirato 2,7 milioni di telespettatori totali e un rating di 0.9 guadagnando rispetto lo scorso finale. La rete nota inoltre che con le varie riproduzioni, The Mick raddoppia il numero dei suoi telespettatori.   [TVLine]

“Arrow-verse”: Wentworth Miller annuncia il suo addio a Leonard Snart

Pronti per una fredda e dura verità?
Sembra che dopo varie apparizioni e resleourrezioni in più anni e serie televisive, le avventure di Wentworth Miller come Leonard Snart alias Captain Cold nell’Arrow-verse giungeranno a un termine.

L’attore stesso ha annunciato sui social che al momento sta girando alcuni dei suoi ultimi episodi di DC’s Legends Of Tomorrow e The Flash. “Mi sono divertito tantissimo a interpretare questo personaggio” ha scritto Miller, “è stata un’opportunità, una lezione e uno sballo”.

L’attore inizialmente ha debuttato in The Flash (dove la sua reunion con Dominic Purcell ha portato al revival di Prison Break). In seguito è stato un volto fisso nella prima stagione di Legends e ha poi ottenuto un contratto da series regular per recitare teoricamente in tutte le serie sui superiori di Greg Berlanti. Quest’anno è invece semplicemente un volto ricorrente in Legends.   [TVLine]

artwork via @kevinwada

A post shared by @wentworthmiller on

“Il Signore degli Anelli”: Amazon interessato a trasformare la saga in una serie televisiva

Amazon ha trovato il Trono di Spade che stava cercando?

untitledUna serie de Il Signore degli Anelli è nelle primissime fasi di sviluppo da parte di Warner Bros. Television la cui divisione che si occupa di lungometraggi ha prodotto i film. Al momento non c’è nessun sceneggiatore legato al progetto – Warner Bros. sta ancora cercando di ottenere i diritti dall’autore J.R.R. Tolkien – ma Amazon Studios si è già fatto avanti come potenziale casa per il progetto.

Il Signore degli Anelli ovviamente è già stato adattato come una trilogia cinematografica diretta da Peter Jackson che ha incassato quasi tre miliardi di dollari al botteghino in tutto il mondo e vinto 17 Oscar. L’epico fantasy è ambientato nell’immaginaria Terra di Mezzo dove l’hobbit Frodo Baggins guida una compagnia di benefattori in una missione per distruggere il potente anello.

In ogni caso, questo adattamento sembra proprio la cosa che il CEO di Amazon, Jeff Bezos cercava quando ha diretto la sua sezione televisiva alla ricerca del prossimo Game Of Thrones – ovvero un dramma di fascia alta con un richiamo globale.   [TVLine]

“House Of Cards 6”: Kevin Spacey licenziato

House Of Cards non vuole più avere a che fare con Kevin Spacey.

kevinA distanza di neanche una settimana dalla prima di diverse accuse di molestie sessuali mosse contro l’attore nominato ai Golden Globe, Netflix ha annunciato che il suo acclamato dramma politico ambientato a Washington andrà avanti senza Spacey.

Netflix non sarà coinvolto ulteriormente nella produzione di House of Cards che includa Kevin Spacey” si legge in un comunicato rilasciato da un portavoce del servizio streaming. “Continueremo a lavorare con MRC durante questo momento di pausa per valutare il nostro progresso in relazione alla serie”.

La produzione della sesta e ultima stagione di HoC è iniziata il mese scorso ma è stata interrotta all’inizio della settimana proprio per le accusa contro Spacey. Netflix inoltre non rilascerà il film Gore (che era in fase in post-produzione) con e prodotto da Spacey.   [TVLine]

“Agents Of S.H.I.E.L.D. 5”: primi dettagli sui nuovi personaggi

A distanza di un mese dal debutto oltreoceano (Venerdì 1° Dicembre), arrivano alcuni dettagli circa la quinta stagione di Agents Of S.H.I.E.L.D.

Marvel ha rilasciato le prime immagini di quattro nuovi personaggi che saranno introdotti nella nuova trama sullo spazio accennata nei momenti conclusivi dello scorso finale di stagione quando Coulson si è svegliato in una sorta di stazione spaziale. Sul sito di Marvel trovate tutte le immagini.

Jeff Ward (Channel Zero) intrepreta Deke, “l’ultimo sopravvissuto e malizioso cacciatore di tesori, il tipo che può procurare alle persone quello che vogliono, ma ad un prezzo”. Egli viene descritto come “una vera risorsa… e un uomo di cui è difficile fidarsi”.

Eve Harlow (The 100) interpreta Tess, un’ingegnosa giovane donna che lotta per essere autosufficiente in circostanze veramente disperate – e finora “si è aggrappata alle sue speranze per un futuro migliore per lei e per i suoi cari”. Continua a leggere

“The Flash 4”: qual è lo status di Keiynan Lonsdale nella serie?

Nello scorso episodio di The Flash, Wally West (interpretato da Keiynan Lonsdale) ha detto a Barry, Iris e tutti gli altri che stava lasciando la città per trovare la sua strada, dopo che la sua ragazza di Earth-2, Jesse Wells lo ha lasciato.

Ma non c’è da preoccuparsi, il viaggio di Wally a Blue Valley è solo una cosa temporanea. “Keiynan è un membro fisso del cast” ha spiegato il co-showrunner Andrew Kreisberg a TVLine, “e lo vedremo di nuovo” nel settimo episodio della quarta stagione.

Il produttore esecutivo ha anche lasciato intendere che la pausa sabbatica di Wally non coincide per caso con l’arrivo di Ralph Dibny (alias The Elongated Man). “Ci sono alcune cose che diventano chiare come la stagione va avanti” ha detto Kreisberg prima di approfondire la questione pratica di giostrare due velocisti in una serie.

È difficile avere due velocisti, sia dal punto di vista creativo che finanziario” spiega Kreisberg. “Molte volte Barry deve esser messo fuori gioco in modo tale che Wally possa salvare la giornata, oppure il contrario – e solo metterli al tappetto, ha costi elevati”. Continua a leggere

“Grey’s Anatomy 14”: ABC ha ordinato due episodi in più

ABC per questa stagione televisiva vuole che tre delle sue serie televisive più popolari siano un tantino più lunghe.

Grey’s Anatomy ha ottenuto due episodi in più per l’attuale quattordicesima stagione, proprio come le due comedy black-ish e American Housewife che sono rispettivamente alla quarta e alla seconda stagione. Tutte e tre le serie arrivano così a 24 episodi.

Gli ascolti di Grey’s sono ancora solidi come il longevo medical dirama si appresta a raggiungere i 300 episodi, raccogliendo 7,6 milioni di telespettatori totali e un rating di 1.8 nel dato chiave della demo. (Nel 2018 la rete lancerà anche un nuovo spin-off incentrato sui vigili del fuoco).

Black-ish è invece una serie molto amata dalla critica nominata anche agli Emmy che nel suo slot del Mercoledì ottiene buoni ascolti così come – un po’ a sorpresa – American Housewife.   [TVLine]

“Chicago P.D.”: nel 100° episodio ci sarà un crossover con Fire

Chicago P.D. invaderà la Caserma 51 come parte di un crossover con Chicago Fire, che marcherà anche il 100° episodio del dramma poliziesco targato NBC.

L’evento speciale andrà in onda oltreoceano all’inizio di Marzo e comincerà in P.D. per poi concludersi in Fire, dove appariranno gli agenti dell’intelligence.

La trama vedrà P.D. prenderà in consegna la Caserma 51 per la seconda parte [del crossover] per una sorta di appostamento” ha anticipato lo showrunner di Fire, Derek Haas a TVLine durante l’annuale evento #OneChicagoDay. Il singolare scenario avrà “dei momenti divertenti” ma condurrà anche a dei “conflitti”.

Haas si aspetta inoltre che alcuni protagonisti di Chicago Med appaiono nello speciale in due parti, anche se non andrà in onda un episodio del medical drama come parte del crossover.

“House Of Cards” terminerà con la sesta stagione

House Of Cards è arrivato al suo termine: la sesta stagione del dramma politico di Netflix sarà anche l’ultima.

Questa notizia arriva a distanza di alcune ore dalle accuse mosse dell’attore Anthony Rapp contro il co-protagonista della serie, Kevin Spacey (Rapp ha parlato di avance sessuali da parte di Spacey quando egli aveva 14 anni). Tuttavia, molteplici fonti confermano che la decisione di terminare House Of Cards è stata presa da mesi e non in risposta a tali accuse. (Un rappresentante del servizio streaming ha confermato ciò).

La produzione degli ultimi episodi è cominciata all’inizio del mese nonostante Netflix non avesse confermato di aver ordinato la sesta stagione. [TVLine]

“Grey’s Anatomy 14”: [spoiler] conferma la sua uscita di scena

Un altro dottore del Grey Sloane Memorial ha appeso il suo camice al chiodo nel quinto episodio della quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy.

[Contiene SPOILER] L’episodio trasmesso ieri sera oltreoceano era anche l’ultimo per Martin Henderson, l’attore che ha interpretato Martin Riggs sin dalla dodicesima stagione del medical drama di ABC.

Anche se “Danger Zone” ha visto Riggs trasferirsi con la sua fidanzata creduta morta Megan e il figlio di lei, Farouk a Malibu dando all’ultimo interesse amoroso di Meredith quello che sembrava il più felice dei lieti fini, egli stava ancora messaggiando con Mer. Quindi la notizia dell’uscita di scena di Henderson dalla serie suona un po’ come una sorpresa.

Mi è piaciuto che siamo stati in grado di dare a Riggs un lieto fine degno del suo personaggio e talento” ha affermato la creatrice della serie Shonda Rhimes in un comunicato. “Per quanto riguarda Martin, questa non è la fine del nostro rapporto. Eli ha fatto parte della famiglia di Shondaland sin dal pilot di Inside the Box e sarà sempre di famiglia. Non vedo l’ora di trovare un altro progetto per lavorare con lui in futuro”.

In un’intervista con Deadline, Henderson ha spiegato che lui “aveva solo un contratto a breve termine” con Grey’s, sottolineando che “questo [era] il mio ultimo anno così mi aspettavo che la trama di Nathan sarebbe stata conclusa”.   [TVLine]

“The Rookie”: Nathan Fillion protagonista del nuovo dramma poliziesco di ABC

ABC ha richiamato Nathan Fillion sul campo… l’ex attore di Castle tornerà a risolvere crimini nella dramedy poliziesca, The Rookie.

La serie – che è stata ordinata direttamente dalla rete bypassando la fase pilot – riunisce Fillion con l’ex showrunner e produttore esecutivo di Castle, Alexi Hawley e trova l’attore a vestire i panni di John Nolan, il novellino più vecchio all’interno del Dipartimento di Polizia di Los Angeles.

Ad un’età in cui la maggior parte delle persone sono all’apice della loro carriera, Nolan lascia la sua vita agiata in una piccola città e si trasferisce a Los Angeles. Adesso, circondato da reclute ventenni, Nolan deve cavarsela nel pericoloso, spiritoso e imprevedibile mondo di un “giovane” poliziotto determinato a far valere questa seconda possibilità nella vita.

Fillion si è anche assicurato il titolo di produttore esecutivo al fianco di Hawley (che sarà lo showrunner). Sin dal termine di Castle nel Maggio 2016, Fillion è apparso in Modern Family, Brooklyn Nine-Nine e Santa Clarita Diet. Prossimamente sarà anche nella seconda stagione di A Series of Unfortunate Events.   [TVLine]